Lavorazione meccaniche online: fresatura con piano magnetico per prototipi CNC

In questo articolo, vi presentiamo il caso di un prototipo meccanico, che vedete in foto sotto, realizzato grazie all’ausilio del piano magnetico per il fissaggio durante la lavorazione di fresatura in un centro CNC.

Il particolare in foto ci è stato richiesto di realizzarlo per una prototipazione di 4 pezzi, in C45 e con tolleranze lungo il diametro dei profili entro +/- 0,05mm.
CNC flangia al piano magnetico

Inoltre, la geometria (diam. est. di 174mm) e il ridotto spessore della superficie piana (soli 4,2mm) ove sono alloggiati i 6 fori, imponevano l’utilizzo di attrezzature idonee per poter realizzare il prototipo nel rispetto delle specifiche richieste e senza avere un grosso dispendio di tempo (e costi !!).

Ecco che la possibilità di sfruttare l’attrazione magnetica del materiale (C45), e poter utilizzare un piano magnetico per il fissaggio in macchina per la realizzazione delle due facce, ci ha permesso di semplificare al massimo il tempo di fissaggio e ottimizzare le lavorazioni di fresatura CNC.

Come sono stati realizzati ?

Innanzitutto, siamo partiti a realizzare le 4 figure grezze dei prototipi tagliando al laser 2 coppie da due piastre in C45 (al fine di ridurre gli sfridi di materiale nella parte interna); anche questa fase ci ha permesso di velocizzare la lavorazione di fresatura in macchina avendo così solo pochi mm di materiale da asportare intorno al pezzo una volta posizionati sul centro di lavoro CNC.

I° fase: dalle foto sopra potrete notare che una delle due facce ha un piccolo profilo lungo la circonferenza interna, e perciò si è partiti con la lavorazione della faccia opposta per garantire un’adeguata superficie di contatto al piano magnetico una volta posizionato per la lavorazione della faccia opposta.

II° fase: una volta realizzata la prima faccia e i 6 fori si è provveduto a riposizionare il particolare per la lavorazione dell’altro lato.

Piani magnetici: come sono fatti ?
Precisiamo con il fatto che vi sono fondamentalmente due categorie di piani magnetici: gli elettropermanenti e a magneti permanenti.

I piani sono attrezzature magnetiche che permettono di fissare dei pezzi metallici e di facilitare le lavorazioni di fresatura durante operazioni con macchine utensili e strumenti per lavorazioni meccaniche in genere.

I piani elettropermanenti, del tipo illustrato nella foto sotto, possiedono dei solenoidi (bobine) attivate elettricamente da una unità di controllo che permettono di creare elettricamente il campo magnetico necessario al fissaggio del pezzo.

 

piano-magnetico-tecnomagnete-per-rettifica_f

I piani magnetici a magneti permanenti (foto sotto) possiedono invece al loro interno delle piastre di materiale magnetico permanente che vengono attivate meccanicamente mettendole in posizione tale da esercitare il campo di forze nella direzione utile a poter tener fissato il pezzo durante la lavorazione.
piano-magnetico-ad-azionamento-manuale-ltf-nuovo_1

I vantaggi ottenibili utilizzando i piani magnetici sono:

  • Rapidità di fissaggio dei pezzi attraverso la semplice manovra di rotazione di una leva
  • Immediato carico e scarico del pezzo dal punto di lavoro con un notevole guadagno di tempo e di denaro
  • Lavorazioni estremamente precise, in quanto la forza di fissaggio è adeguatamente proporzionata alla lavorazione in esecuzione
  • Superficie di lavoro completamente libera e sgombra senza punti neutri utilizzati per il fissaggio
  • Flessibilità immediata di utilizzo
  • Eliminazione di tutte le strutture e mascheraggi dedicati
  • Sicurezza durante ogni operazione di lavoro